Presentazione candidature partecipazione ai workshop: entro il 02 luglio 2018.

>

1) Fonte» dal web_MIUR_8601-18_32018-05-30»

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0008601.21-05-2018

Ai Direttori Generali
degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente scolastico per la Regione Valle D'Aosta
AOSTA
Al Sovrintendente scolastico per la scuola in lingua italiana
BOLZANO
All'Intendente scolastico per le scuole in lingua tedesca
BOLZANO
All'Intendente scolastico per le scuole delle località ladine
BOLZANO
Al Dirigente del Dipartimento istruzione per la Provincia di Trento
TRENTO
e. p.c. all’Istituto comprensivo “Le Cure” di Firenze
al Comitato Scientifico Nazionale per le Indicazioni 2012

Oggetto: “Cittadinanza e Costituzione”. Seminario nazionale per l'accompagnamento delle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione 2012. Firenze, 27 - 28 settembre 2018.

La Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR, in accordo con il CSN - Comitato Scientifico Nazionale per le Indicazioni 2012 – in continuità con le misure di accompagnamento alla diffusione delle Indicazioni nazionali realizzate negli anni precedenti, anche all’interno delle azioni previste dal D.M. n. 851/17, art. 30, intende organizzare tre seminari nazionali per l’a. s. 2018/19 che verteranno sul tema dello sviluppo delle competenze di cittadinanza.

L’orizzonte culturale dei seminari si colloca prioritariamente nella Premessa delle Indicazioni 2012, che assume a riferimento le competenze chiave europee per l’apprendimento permanente, alla costruzione delle quali le competenze culturali e i saperi di base devono concorrere.

Altro riferimento è il Documento “Indicazioni e nuovi scenari”, presentato dal CSN lo scorso 22 febbraio, che individua, accanto alle esigenze educative preesistenti, ulteriori e più attuali esigenze, messe in luce dal mutare della società, dell’economia, della scienza e della cultura.

I tre seminari verteranno sulle seguenti tematiche specifiche:
1. “Cittadinanza e Costituzione”, previsto a Firenze il 27-28 settembre 2018
2. “Cittadinanza digitale”, previsto in Lombardia per febbraio 2019
3. “Cittadinanza e sostenibilità”, previsto in Calabria per maggio 2019.

Intorno alle tematiche dei seminari, si auspicano iniziative di ricerca azione nelle scuole che diano luogo a percorsi didattici realizzati nelle classi e ad una idonea documentazione e diffusione che generi ulteriori nuove e positive esperienze di didattiche per competenze, coerenti con le Indicazioni Nazionali. Le scuole che parteciperanno ai seminari si impegnano a sviluppare iniziative formative e di ricerca, in collaborazione con gli staff regionali e il CSN, durante il prossimo anno scolastico, caratterizzandosi come rete nazionale di ricerca sulle Indicazioni Nazionali per il primo ciclo. Sui percorsi di ricerca azione per il nuovo anno scolastico seguirà prossimamente una apposita nota.

Il primo dei seminari, “Cittadinanza e Costituzione”, avente un valore di lancio per le iniziative seminariali successive, presenterà le esperienze più significative condotte nelle scuole nel corrente anno scolastico.

Le esperienze che si auspica di raccogliere e presentare al seminario non si dovranno esaurire intorno alla semplice conoscenza del testo costituzionale, ma piuttosto stimolare la riflessione degli alunni su quanto la Costituzione dovrebbe permeare i comportamenti di tutti i cittadini, a partire dai più semplici e quotidiani, fino a quelli della comunità e dello Stato.

Gli staff delle singole regioni/province autonome raccoglieranno le esperienze del proprio territorio, selezioneranno quelle ritenute più significative e le invieranno all’Ufficio scolastico regionale per la Toscana entro il 2 luglio 2018, tenendo a riferimento le quote regionali di partecipazione di cui all’allegato 2.

L’Ufficio scolastico regionale per la Toscana provvederà ad operare una ulteriore selezione, nell’ambito di detta quota regionale, individuando i lavori che saranno oggetto di comunicazione nei workshop e quelli che potranno essere presentati nel meeting point, in coerenza con l'impianto e l'articolazione del seminario.

I requisiti di qualità con cui tutte le esperienze saranno selezionate, sia dagli USR/Intendenze delle regioni/province autonome partecipanti, sia dall’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, sono i seguenti:

- essere state messe a punto e coordinate da un gruppo di progetto (team, consiglio di classe, commissione, dipartimento, rete di scuole …);
- essere state effettivamente realizzate nelle classi;
- essere inserite in modo strutturale nel curricolo;
- prevedere didattiche di tipo laboratoriale, collaborativo, centrate sull’azione autonoma degli allievi;
- essere coerenti con le Indicazioni Nazionali (Traguardi, competenze, ambiente di apprendimento);
- prevedere strumenti per la verifica e la valutazione degli apprendimenti e delle competenze;
- prevedere il monitoraggio e la valutazione della progettualità;
- coinvolgere più discipline;
- coinvolgere più gradi di scuola del primo ciclo;
- preferibilmente essere state realizzate in rete tra più istituti scolastici;
- essere documentate, anche nei processi di sviluppo, e avere diffusione, almeno a livello di Istituto.

Il seminario si terrà a Firenze dal 27 al 28 settembre 2018. Le spese viaggio e di soggiorno saranno a carico dell’organizzazione del Seminario. L’Istituto Comprensivo “Le Cure” di Firenze, Scuola Polo per il Centro, individuata ai sensi dell’art. 30 del D.M. n. 851/17, curerà gli aspetti logistici del seminario.

E’ prevista la partecipazione di 200 Dirigenti scolastici, docenti, referenti e componenti degli staff regionali; in accordo con il CSN, 70 unità è la quota riservata alla Toscana, regione ospitante, e 130 la quota riservata ai partecipanti provenienti dalle altre Regioni, secondo il criterio di rappresentatività territoriale. Tra le unità di partecipanti indicate per ogni regione sono compresi: i componenti degli staff regionali e i dirigenti/docenti che cureranno le comunicazioni delle esperienze nei workshop e nei meeting Point. I contingenti regionali, riportati nell’allegata tabella di riparto, sono stati determinati secondo le stesse proporzioni seguite a suo tempo per i Seminari nazionali organizzati ai sensi della CM 22/2013, rideterminata però per garantire alle regioni più piccole una rappresentanza sia di scuole che di staff.

Si chiede cortesemente alle SS.LL., avvalendosi delle proposte degli staff, di segnalare, rispetto alla bozza di programma dei lavori (allegato 1), le esperienze ritenute più significative condotte nel proprio territorio, avendo cura di distribuire le segnalazioni di partecipazione ai workshop tra i diversi laboratori ed esprimendo non più di due candidature per ogni area tematica. Contestualmente dovranno essere trasmesse ulteriori comunicazioni brevi e materiali da illustrare in un apposito meeting point che funzionerà lungo tutta la durata del seminario.

L’Ufficio scolastico regionale per la Toscana e la scuola Polo per il Centro provvederanno successivamente a selezionare ed equilibrare le disponibilità di intervento e i materiali ricevuti, seguendo il criterio di rappresentare il più possibile tutti gli ambiti di riflessione e di dare visibilità alle buone pratiche condotte nel territorio nazionale. Le esperienze più significative pervenute da ogni regione saranno oggetto di presentazione durante i workshop a cura dei delegati delle regioni stesse o esposte nel meeting point permanente.

Si invitano le SS.LL. a trasmettere, entro il 2 luglio 2018, all’indirizzo mail indicazioniprimociclo[at]gmail.com:

- per ciascuna esperienza segnalata: la scheda 3a (scheda riassuntiva delle esperienze segnalate) e la scheda 3b (Pianificazione dell’esperienza in forma di UDA) compilate a cura dell’istituzione. Tali schede costituiranno anche materiale di documentazione del seminario;
- una scheda riassuntiva delle esperienze segnalate (allegato 4) nella quale sono riportati anche i nominativi e i contatti dei partecipanti.

Dopo l’esame e la selezione degli elaborati, lo staff dell’Ufficio scolastico regionale per la Toscana e la Scuola Polo Istituto comprensivo “Le Cure” comunicheranno agli interessati, entro il 31 luglio, quali esperienze saranno state scelte per i workshop, quali per i meeting point e chi invece parteciperà senza interventi o presentazioni. I relatori prescelti per le comunicazioni nei workshop avranno cura di predisporre una presentazione che illustri l’esperienza condotta, mentre coloro che sono stati individuati per esporre i lavori nei meeting point porteranno i materiali ritenuti più idonei a mostrare il percorso (presentazioni, DVD, opuscoli, fascicoli, cartelloni). Per il materiale voluminoso, si atterranno alle istruzioni degli organizzatori.

Entro i primi giorni del mese di settembre, sarà diffuso anche il programma completo e definitivo del seminario, con le relazioni in sessione plenaria e la composizione dei workshop.

Il Gruppo di Lavoro sulle Indicazioni 2012 della Toscana e la scuola Polo, Istituto comprensivo “Le Cure” sono a disposizione per ogni contatto diretto con i referenti degli staff per la tematica presso codesti Uffici scolastici regionali

È gradita l’occasione per porgere cordiali saluti.

IL DIRETTORE GENERALE
Maria Assunta Palermo

Allegati [N.d.R.> Sui siti istituzionali*]:
1. Programma di massima
2. Quote regionali di partecipazione
3. Scheda di segnalazione partecipanti e tematiche
4. Scheda riassuntiva delle esperienze segnalate


<
Estratto

Fonte dei dati, informazioni, procedure e documenti sono reperibili presso siti web/portali, esterni, ai link»

MIUR
http://www.miur.gov.it/

USR Toscana
http://www.toscana.istruzione.it/


<
Link/siti
esterni
non
collegati

RS non ha meriti e non è responsabile dei contenuti segnalati. Il materiale è raccolto come documentazione personale. Il testo non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo delle pubblicazioni ufficiali, che prevalgono in casi di discordanza. Per una documentazione certa o altre informazioni si deve fare riferimento ai titolari dei contenuti, prendere visione dei documenti/siti ufficiali, contattare gli enti citati. La documentazione raccolta non è e non deve essere letta come consulenza specialistica e/o legale. Si consiglia sempre di consultare direttamente l’ente/gli enti citati, sindacati/patronati/CAAF o specialisti qualificati/professionisti abilitati per pareri, consulenze e/o assistenza. Vi possono essere limiti/condizioni alla partecipazione. Negli indirizzi mail sostituire [at] con @. Evidenziature e formattazione possono essere non originali.


<
N.d.R.

> www.reporterscuola.it - info[at]reporterscuola.it

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 30 Maggio 2018 16:32)