1.1) Documentazione (sito esterno)
MIUR, Comunicato – Documento, 01-06-2016
»

Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
MIUR Home » Ministero » Il Ministro » Comunicati Stampa » 2016 » cs010616
Ufficio Stampa
Roma, 01 giugno 2016

#iMiei10Libri, i ragazzi portano i contemporanei in classe
Voto on line fino al 1° dicembre
Giannini: “I titoli più gettonati saranno dati in dotazione
a tutte le biblioteche scolastiche”

Al via da oggi le votazioni on line per portare in classe i titoli contemporanei più amati dai ragazzi. Con la pubblicazione del bando e l’apertura della piattaforma on line per esprimere il proprio voto entra nel vivo il concorso #iMiei10Libri, lanciato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini in occasione del Salone del Libro di Torino. Obiettivo dell’iniziativa, consentire agli studenti, dalla primaria alle superiori, di portare nelle biblioteche scolastiche autori italiani degli anni 2000 e, per i più piccoli, favole e testi italiani ed europei per bambini.

Nei giorni della fiera circa 2.500 ragazzi hanno già partecipato al voto tramite la postazione informatica allestita presso lo stand Miur. Fra gli autori più gettonati al Salone, Niccolò Ammaniti, Alessandro Baricco, Alessandro D’Avenia, Andrea Camilleri, Umberto Eco, Fabio Geda, Massimo Gramellini, Roberto Saviano, Fabio Volo. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle azioni del Ministero per la promozione della lettura come indispensabile pratica educativa e formativa. Il concorso punta poi a rafforzare e rinnovare il ruolo e la visibilità delle biblioteche scolastiche che, anche attraverso un apposito bando per la loro digitalizzazione, il Ministero sta cercando di trasformare in laboratori e ambienti innovativi in cui coltivare e sviluppare conoscenze e abilità trasversali.

“I 10 titoli più votati saranno dati in dotazione dal Miur a tutte le biblioteche scolastiche anche in formato digitale in modo che siano accessibili a tutti gli studenti - sottolinea il Ministro Giannini –. Con questa iniziativa non stiamo chiedendo ai ragazzi di votare chiusi nelle loro stanze, davanti ad un computer, ma di votare per classi. Desideriamo infatti che ci sia un dibattito fra studenti e con gli insegnanti per incentivare la passione per la lettura anche attraverso i titoli e gli autori che i giovani sentono più vicini a loro. Anche per questo lanciamo il bando in questi giorni che precedono le vacanze: il concorso può incoraggiare il confronto sulle letture da fare durante la pausa estiva. Sarebbe bello se anche i libri suggeriti dai ragazzi potessero diventare parte di quei compiti che si faranno nei prossimi mesi”.

Due le sezioni del concorso previste dal bando.

Generazione 2000. I contemporanei in classe è quella riservata agli alunni delle scuole secondarie di I e II grado che potranno indicare i 10 titoli di autori italiani pubblicati dal 2000 ad oggi.

La sezione #iMiei10Libri è per gli alunni della primaria che potranno fare la loro scelta tra 10 volumi della letteratura per l’infanzia e per i ragazzi appartenenti alla cultura italiana o europea. I libri votati potranno essere un classico, una sua rivisitazione contemporanea o un testo recente legato alla produzione di qualità nell’ambito dell’editoria per l’infanzia e per i ragazzi della cultura italiana ed europea.

Il voto potrà essere espresso da ciascuna classe italiana tramite una piattaforma informatica appositamente realizzata dal Miur. Le preferenze dovranno essere espresse in ordine decrescente e a ciascuna sarà attribuito un peso ponderale decrescente da 10 a 1. Il bando del concorso sarà disponibile on line sul sito del Miur dal pomeriggio di oggi. [N.d.R.: 1 giugno 2016] Si potrà votare fino al prossimo 1 dicembre.

Scarica il bando [*]


<
Estratto

Fonte dei dati, informazioni, procedure e documenti sono reperibili presso il sito web, esterno, al link »

MIUR[*]
BANDO [File compresso> 1 file testo+ 1 file PDF]


<
link/siti
esterni
non collegati

2) Documentazione (sito esterno)
MIUR, Bando, 01-06-2016
[*] »

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale

Concorso #iMiei10Libri
I 10 libri più votati dagli studenti entrano in tutte le biblioteche scolastiche

Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD)

ART. 1 – FINALITÀ DEL CONCORSO

In esecuzione del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca  del 6 maggio 2016, prot. n. 299, la Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale, attraverso il presente avviso, indice una procedura per l’individuazione di 10 libri che gli studenti vorrebbero leggere e far leggere ai propri coetanei e vorrebbero trovare nelle biblioteche scolastiche.

L’iniziativa ha lo scopo di promuovere la lettura e la cultura, di formare lettori motivati e consapevoli, di accrescere e alimentare il desiderio di imparare e apprendere, di sottolineare la funzione della lettura come indispensabile pratica educativa e formativa, di rafforzare il ruolo e la visibilità delle biblioteche scolastiche intese, oggi, nella loro nuova accezione di laboratori e ambienti innovativi in cui, anche attraverso nuove metodologie didattiche, coltivare e sviluppare conoscenze, saperi, attitudini e abilità trasversali. A tal fine gli studenti sono chiamati a votare i libri preferiti che, anche in formato digitale, andranno ad arricchire le biblioteche scolastiche dei loro istituti.

La fornitura dei libri da destinare alle biblioteche scolastiche statali è finanziata ai sensi dell’articolo 1, comma 62, della legge 13 luglio 2015, n. 107 (c.d. “La Buona Scuola”).

ART. 2 – DESTINATARI

Il Concorso #iMiei10Libri è diretto a due categorie di destinatari:

1) gli studenti delle classi delle istituzioni scolastiche statali primarie;

2) gli studenti delle classi delle istituzioni scolastiche secondarie di primo e di secondo grado.

Gli istituti scolastici comprensivi e omnicomprensivi partecipano per entrambe le categorie.

ART. 3 –  ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE PRIMARIE

Il Concorso per gli studenti delle scuole primarie è denominato #iMiei10Libri e persegue l’obiettivo di avvicinare i bambini alla lettura dei libri per l’infanzia e per i ragazzi della cultura italiana ed europea.

Ciascuna classe di ciascuna istituzione scolastica primaria statale esprime – dopo discussione aperta al contributo e ai suggerimenti di insegnanti e studenti –  la propria preferenza su 10 libri.

Il voto consiste nell’indicazione, in ordine decrescente di preferenza, dei titoli e degli autori di 10 libri per l’infanzia e per i ragazzi appartenenti alla cultura italiana ed europea che gli alunni vorrebbero avere in dotazione nella propria biblioteca scolastica. I libri votati potranno essere un classico, una sua rivisitazione contemporanea, o un testo recente legato alla produzione di qualità nell’ambito dell’editoria per l’infanzia e per i ragazzi della cultura italiana ed europea.

I dieci libri che all’esito della procedura risulteranno essere stati i più votati andranno ad incrementare la dotazione delle biblioteche scolastiche di tutte le istituzioni scolastiche primarie statali.

ART. 4 – ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE SECONDARIE DI PRIMO E DI SECONDO GRADO

Il Concorso per gli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado è denominato #iMiei10Libri – Generazione 2000. I contemporanei in classe e persegue l’obiettivo di avvicinare i ragazzi al libro e alla lettura attraverso un approccio critico e consapevole, orientato allo sviluppo e del potenziamento delle competenze.

Ciascuna classe di ciascuna scuola statale di primo e di secondo grado esprime – dopo discussione aperta al contributo di idee e proposte da parte degli studenti della classe – la propria preferenza relativamente a 10 libri.

Il voto consiste nell’indicazione, in ordine decrescente di preferenza, dei titoli e degli autori di 10 libri di autori italiani (narrativa, saggistica, divulgazione, ecc.) appartenenti alla produzione editoriale più recente (pubblicati dall’anno 2000 ad oggi), che gli studenti vorrebbero avere in dotazione nella propria biblioteca scolastica.

I dieci libri che all’esito della procedura risulteranno essere stati i più votati andranno ad incrementare la dotazione delle biblioteche scolastiche di tutte le istituzioni scolastiche secondarie di primo e di secondo grado statali.

ART. 5 –  MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Ciascuna istituzione scolastica statale può esprimere il voto per ciascuna classe attraverso una piattaforma appositamente realizzata dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Ciascuna istituzione scolastica riceverà, a partire dal 1° giugno 2016, sul proprio indirizzo di posta istituzionale il codice di accesso per votare. Per votare è necessario collegarsi al sito internet www.istruzione.it e cliccare sul banner presente in home page #iMiei10Libri.

Per votare sarà necessario inserire negli appositi spazi il nome degli autori e i titoli dei libri individuati nell’ambito di quanto indicato agli articoli 3 e 4.

ART. 6 –  TERMINI

Sarà possibile votare i propri libri dal 1° giugno 2016 al 1° dicembre 2016.

ART. 7 –  INDIVIDUAZIONE DEI 10 LIBRI PIÙ VOTATI

Attraverso la piattaforma dedicata saranno raccolte tutte le preferenze espresse da ciascuna classe delle istituzioni scolastiche ed educative statali e verrà individuato l’elenco dei dieci libri con il maggior numero di voti.

Le classi votano i propri libri, esprimendo, in ordine decrescente, 10 preferenze alle quali sarà attribuito un peso ponderale decrescente da 10 a 1.

I dieci libri più votati per la categoria #iMiei10Libri e per la categoria #iMiei10Libri – Generazione 2000. I contemporanei in classe verranno forniti a tutte le istituzioni scolastiche ed educative statali.

Nel caso in cui tra i 10 libri più votati risultino più opere dello stesso autore, entrerà nella graduatoria nazionale solo il libro che avrà ottenuto il maggior numero di voti.

ART. 8 –  INIZIATIVE A SEGUIRE

Una volta completata l’acquisizione dei libri da parte delle biblioteche scolastiche, le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado sono incoraggiate a organizzare, sempre per tramite della biblioteca scolastica ed eventualmente in collaborazione con le biblioteche e i sistemi bibliotecari del territorio, gruppi di lettura legati a uno o più fra i titoli acquisiti. Tali gruppi di lettura, aperti agli studenti interessati e auspicabilmente anche ai genitori e al territorio, potranno proseguire poi la loro attività anche su altri testi individuati al loro interno e diversi da quelli selezionati per questa iniziativa. Il Ministero si riserva ulteriori iniziative per il sostegno alla loro attività, anche attraverso eventuale piattaforma informatica.

ART. 9 – ULTERIORI INFORMAZIONI

1.     L’Amministrazione si riserva di revocare o annullare per cause sopravvenute la presente procedura senza che i proponenti possano vantare alcuna pretesa. La partecipazione alla presente procedura mediante la comunicazione del voto da parte delle classi non impegna, infatti, il Ministero a dare seguito alla realizzazione delle azioni proposte né ad alcun indennizzo di sorta.

2.     Responsabile del procedimento è […Omissis…]

IL DIRETTORE GENERALE
F.to Simona Montesarchio


<
Estratto

www.reporterscuola.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento (Sabato 04 Giugno 2016 00:33)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna