Quattro le giornate di pubblicazione di esempi di prove: SIMULAZIONE PRIMA PROVA SCRITTA: 19 febbraio e 26 marzo; SIMULAZIONE SECONDA PROVA SCRITTA: 28 febbraio e 2 aprile.

>

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
Home> Stampa e comunicazione> Comunicati Stampa
Lunedì, 11 febbraio 2019

Maturità, pubblicata la circolare sulle simulazioni delle prove. Prima ‘tappa’ il 19 febbraio, con italiano

È stata pubblicata stamattina [N.d.R.> 11 febbraio], sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la circolare con le indicazioni per la pubblicazione di esempi della prima e della seconda prova dell’Esame finale del II ciclo di istruzione che potranno essere utilizzati dalle scuole per simulare gli scritti di giugno. Viste le novità che quest’anno caratterizzeranno l’Esame, con l’entrata in vigore del decreto legislativo 62 del 2017, il Ministro Marco Bussetti ha infatti voluto predisporre specifiche misure di accompagnamento per le scuole, i docenti, gli studenti.

In particolare, oltre agli incontri che si stanno svolgendo sui territori già dallo scorso novembre, il MIUR, in questi mesi che precedono l’Esame, elaborerà esempi sia per la prima, sia per la seconda prova, per tutti gli indirizzi di studio, tenendo conto delle discipline individuate per il secondo scritto con l’apposito decreto del Ministro pubblicato lo scorso 18 gennaio; dunque esempi coerenti con quelle che saranno le prove di giugno.

Nello specifico sono quattro le giornate di pubblicazione di esempi di prove già programmate. Questo il calendario:

SIMULAZIONE PRIMA PROVA SCRITTA: 19 febbraio e 26 marzo

SIMULAZIONE SECONDA PROVA SCRITTA: 28 febbraio e 2 aprile

Le tracce saranno pubblicate sul sito del MIUR alle ore 8.30 dei giorni previsti, nella sezione “Esami di Stato”. Quindi al mattino e tutte in contemporanea, come avviene durante le prove vere e proprie. Le scuole, nell’ambito della loro autonomia, potranno utilizzare i materiali proposti sia in modalità “simulazione”, nello stesso giorno della pubblicazione, sia assegnando i testi durante l'ordinaria attività didattica.

Le tracce saranno elaborate rispettando le caratteristiche e la struttura definite dai quadri di riferimento pubblicati sul sito del MIUR a novembre (https://bit.ly/2TJvESX*). Per gli istituti professionali, la traccia proposta farà riferimento esclusivamente alla prima parte in cui è strutturata la stessa: la seconda, come previsto dalla norma, sarà elaborata dalla commissione durante lo svolgimento dell'Esame. Nei giorni successivi alla pubblicazione degli esempi di prove, sarà poi effettuata, su un campione significativo di scuole, un’indagine che servirà a raccogliere riscontri sulla coerenza delle tracce proposte rispetto ai quadri di riferimento, alle Indicazioni nazionali e alle Linee guida. L’indagine avrà l'obiettivo di verificare l'andamento delle simulazioni per poter disporre di elementi utili a garantire una ottimale preparazione delle tracce di Esame.

“Stiamo lavorando per un Esame che, pur in presenza di una serie di novità che entrano in vigore per effetto del decreto 62 del 2017, rispetti la preparazione affrontata in questi anni dai ragazzi - ricorda il Ministro Bussetti -. La pubblicazione degli esempi di scritto e le simulazioni serviranno agli studenti per confrontarsi con una prova che ricalcherà, per struttura e tipologia, l’Esame di giugno. Mentre il MIUR potrà acquisire elementi di valutazione che saranno utilizzati per organizzare al meglio la redazione delle tracce. La macchina amministrativa è fortemente impegnata da mesi e lo sarà anche nelle prossime settimane per accompagnare il più possibile la scuola nell’affrontare le novità previste”.

In allegato*:
[N.d.R.> Al comunicato del MIUR*]
la circolare con le indicazioni per la pubblicazione di esempi della prima e della seconda prova dell’Esame di Stato


<
Estratto

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
m_pi.AOODGOSV.REGISTRO_UFFICIALE.U.0002472-08-02-2019*

Destinatari
[…Omissis…]

OGGETTO: Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione – Pubblicazione esempi di prove.

Il processo di accompagnamento all'introduzione delle innovazioni previste dal decreto legislativo 62/2017, relative alle prove scritte dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione, vede l'Amministrazione fortemente impegnata nell' organizzazione di iniziative che possano essere di concreto e utile supporto ai docenti e agli studenti.

Oltre agli incontri organizzati in tutte le regioni già dal mese di novembre, l'Amministrazione ritiene indispensabile accompagnare gli studenti ed i docenti nei mesi che precedono le prove relative all'esame di Stato 2018/19 attraverso l'elaborazione di esempi sia per la prima, sia per la seconda prova scritta per tutti gli indirizzi di studio, tenendo conto delle discipline individuate con il D.M. 37/2019.

A tal fine, si rende noto che, con il consueto supporto della struttura tecnica degli esami di Stato, sono state programmate nelle date sotto indicate, quattro giornate dedicate due

alla prima prova e due alla seconda prova:

  • SIMULAZIONE PRIMA PROVA SCRITTA: 19 FEBBRAIO E 26 MARZO;
  • SIMULAZIONE SECONDA PROVA SCRITTA: 28 FEBBRAIO E 2 APRILE.

Le tracce saranno pubblicate sul sito del MIUR a partire dalle ore 8:30 dei giorni previsti, nella sezione "esami di Stato" e potranno fornire elementi utili per la prosecuzione e il completamento del percorso didattico e per un'adeguata preparazione all'esame di Stato.

Le scuole, nell'ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, potranno utilizzare tali materiali sia in modalità "simulazione" nello stesso giorno della pubblicazione, sia con modalità che ne prevede l'impiego nell'ordinaria attività didattica.

Inoltre, si precisa che:

  • nel caso di prove per le quali sia prevista una durata di più giorni (es. licei artistici o musicali), in coerenza con quanto prima indicato, le scuole potranno decidere di far svolgere la prova anche solo parzialmente e in una sola giornata;
  • le tracce saranno elaborate rispettando le caratteristiche e la struttura definite dai quadri di riferimento già pubblicati sul sito del MIUR (D.M. 769 del 26/11/2018);
  • per gli istituti professionali, la traccia proposta farà riferimento esclusivamente alla prima parte in cui è strutturata la stessa, considerato che la seconda parte sarà elaborata dalla commissione durante lo svolgimento dell'esame.

Si rende noto, inoltre, che, nei giorni successivi alla pubblicazione degli esempi di prove, sarà effettuata, su un campione significativo di scuole, un'indagine finalizzata a raccogliere riscontri concernenti la coerenza delle tracce proposte rispetto ai quadri di riferimento, alle Indicazioni nazionali e alle Linee guida.

Tale indagine avrà l'obiettivo di verificare l'andamento delle simulazioni per poter disporre di ulteriori elementi per meglio "tarare" le tracce di esame.

Pertanto, la disponibilità e lo svolgimento delle prove sono chiaramente orientate ad una triplice finalità:

  • per gli studenti: dare modo di confrontarsi con una prova che ricalca, per struttura, tipologia e, quando possibile, anche tempi di svolgimento, la situazione dell'esame;
  • per i docenti: permettere di acquisire elementi utili nel percorso di avvicinamento all'esame, fermo restando che non si tratta di una prova che possa sostituire le verifiche periodiche autonomamente predisposte, i docenti potranno anche iniziare a confrontarsi con le griglie di valutazione delle prove scritte e con il loro utilizzo;
  • per l'Amministrazione: acquisire elementi di valutazione utili per meglio organizzare la redazione delle tracce delle prove di esame.

Si ringrazia per la consueta e fattiva collaborazione.

IL DIRETTORE GENERALE
Maria Assunta Palermo


<
Estratto

Fonte dei dati, informazioni, procedure e documenti sono reperibili presso siti web/portali, esterni, ai link*»

MIUR
https://www.miur.gov.it

https://bit.ly/2TJvESX


<
Link/siti
esterni
non
collegati

^ Fonte» dal web_MIUR_CS+DCm_11feb19=2019-02-12
RS non ha meriti e non è responsabile dei contenuti raccolti. Il materiale è raccolto come documentazione personale. Il testo non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo delle pubblicazioni ufficiali, che prevalgono in casi di discordanza. Per una documentazione certa o altre informazioni si deve fare riferimento ai titolari dei contenuti, prendere visione dei documenti/siti ufficiali, contattare gli enti citati. La documentazione raccolta non è e non deve essere letta come consulenza specialistica e/o legale. Si consiglia sempre di consultare direttamente l’ente/gli enti citati, sindacati/patronati/CAAF o specialisti qualificati/professionisti abilitati per pareri, consulenze e/o assistenza. Vi possono essere limiti/condizioni alla partecipazione. Negli indirizzi mail sostituire [at] con @. Evidenziature e formattazione possono essere non originali.


<
N.d.R.

Documentazione correlata e/o richiamata»

Maturità 2019: le materie della seconda prova
Venerdì, 18 gennaio 2019 Maturità, Bussetti annuncia su Facebook le materie della seconda prova “Organizzeremo giornate nazionali per la simulazione degli scritti” Il Ministro ...

Maturità: pubblicati gli esempi di tracce della seconda prova scritta
La pubblicazione si aggiunge a quella degli esempi relativi alla prova di italiano: due azioni “per accompagnare studenti e docenti nella preparazione della nuova Maturità”.

Maturità: come saranno le seconde prove
Lunedì, 26 novembre 2018 Maturità, dalla versione ai quesiti di matematica: ecco come saranno costruite le seconde prove. Per la prima volta ...

Esame di Stato conclusivo della scuola secondaria di II grado: le novità della nuova #Maturità
> Comunicati Stampa Giovedì, 04 ottobre 2018 Scuola, la nuova #Maturità ...

Calendario lezioni, festività ed esami disponibili on line
... calendario delle festività e degli Esami per il prossimo anno scolastico Il 5 settembre la ripresa delle lezioni in provincia di Bolzano Il 19 giugno 2019 la prima prova della Maturità Sul sito ...


<
Link/siti
interni

> www.reporterscuola.it - info[at]reporterscuola.it

>>>
>>
>


Ultimo aggiornamento (Martedì 12 Febbraio 2019 10:44)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna