Storico Articoli
Contatore dei visitatori
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi93
mod_vvisit_counterIeri898
mod_vvisit_counterQuesta settimana2102
mod_vvisit_counterMese in corso12256
mod_vvisit_counterDa sempre2655795

Il tuo IP: 3.80.177.176
,

PostHeaderIcon Utilizza questa pagina per vedere rapidamente gli ultimi articoli inseriti nel sito

PostHeaderIcon Dallo slittamento delle posizioni economiche soldi agli ATA

UIL - ATA

Siglato il contratto per l‘utilizzazione delle economie derivanti dallo slittamento delle posizioni economiche .

Con questo accordo verrà liquidata una somma una tantum di 180 euro lordi dipendente (mediamente 140 netti) al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario con contratto a tempo indeterminato e con contratto a tempo determinato di durata annuale in servizio nell’anno scolastico 2008/2009. Tale somma deriva dalla ripartizione delle economie conseguenti allo slittamento delle procedure per l’attribuzione delle posizioni economiche di cui all’articolo 50 del CCNL/2007, come modificato dall’articolo 2 della sequenza contrattuale del 25 luglio 2008. L’importo verrà erogato a mezzo dei ruoli di spesa fissa, dopo la certificazione di legge da parte del MEF

Ultimo aggiornamento (Venerdì 04 Dicembre 2009 08:53)

 

PostHeaderIcon Firmato il contratto sui passaggi di qualifica degli ATA

UIL - ATA

Valorizzazione ATA. La UIL Scuola chiede la tempestiva emanazione dei bandi

E’ stato sottoscritto in via definitiva il Contratto Integrativo sulla mobilità professionale del personale ATA, in attuazione della sequenza contrattuale del 25 luglio 2008. L'accordo regola le procedure di passaggio tra le aree A e B e dalla B alla C e, nella fase transitoria, dalla B alla D.

Pubblicheremo il testo definitivo non appena disponibile. Ora Il MIUR dovrà stabilire le quote dei passaggi e successivamente emanare i relativi bandi. I posti di area C dovranno essere definiti a partire dal prossimo decreto interministeriale sugli organici. Per il giorno 16 dicembre è previsto uno specifico incontro tra OO.SS. ed amministrazione per concordare i tempi e le modalità di attuazione delle procedure.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 04 Dicembre 2009 08:56)

 

PostHeaderIcon Musica e tecnologie digitali nelle scuole

Amministrazione - scuole

Musica e tecnologie digitali nelle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado. Il MIUR avvia una "Indagine Conoscitiva Nazionale"
Leggi la C.M.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per l’Autonomia Scolastica
Uff. I

Allegati

Destinatari

Roma, 03 dicembre 2009

Oggetto: musica e tecnologie digitali nelle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado. Avvio Indagine Conoscitiva Nazionale

Nell’ambito delle attività del Comitato Nazionale per l’apprendimento Pratico della Musica, questa Direzione Generale, d’intesa con la Direzione Generale per gli Studi la Statistica e per i Sistemi informativi e con la Direzione Generale del Personale Scolastico, ha predisposto un’Indagine conoscitiva nazionale sulla presenza di laboratori e di attività per l’educazione e la pratica musicale attraverso le tecnologie digitali nelle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado.

Questa rilevazione prende le mosse dai risultati della prima Indagine conoscitiva nazionale sulla presenza della musica nella scuola pubblica italiana (pubblicata nel n.123 degli “Annali dell’Istruzione”) ed in particolare dai dati relativi al consistente numero di istituti che hanno dichiarato di disporre di laboratori e/o di aule attrezzate per la produzione di musica mediante tecnologie digitali (1.033 istituti, 12% in media degli istituti di ogni ordine e grado di istruzione).

Una presenza significativa che si è ritenuto di voler analizzare e valutare in maniera più approfondita dato il carattere di innovatività che la caratterizza e, soprattutto, dato il potenziale contributo che i dati rilevati potranno fornire alla riorganizzazione degli studi musicali collegata ai processi di riforma in atto nel nostro Paese.

La nuova indagine, pertanto, sarà indirizzata prevalentemente alle scuole che nella precedente rilevazione hanno dichiarato di aver attivato laboratori e attività per l’educazione e la pratica musicale attraverso le tecnologie digitali, e a quante non lo hanno dichiarato, ma dispongono di laboratori e/o aule attrezzate e realizzano attività.

E’ inoltre prevista una semplice procedura che consente alle scuole senza laboratori di segnalare la loro estraneità all’indagine. La scheda di Indagine conoscitiva predisposta si articola in sette sezioni che raggruppano complessivamente 37 quesiti, indirizzati a verificare la presenza del binomio musica e tecnologia nella scuola italiana, inteso come:

  • ricognizione del numero e delle caratteristiche degli spazi e della strumentazione effettivamente dedicati alla realizzazione di attività musicali attraverso l’uso di tecnologie digitali;
  • verifica delle motivazioni, dell’entità e della tipologia di pratiche formative collegate alla musica e alle tecnologie presenti negli istituti di ogni ordine e grado che promuovono tali attività;
  • verifica della tipologia di percorsi di studio e di attività di formazione ed aggiornamento realizzati dagli insegnanti di musica che praticano l’insegnamento della musica attraverso le TD;
  • verifica delle ricadute sui processi di insegnamento e apprendimento in termini di: apprendimenti acquisti, approcci didattici praticati; modifica della didattica musicale tradizionale; logiche di accesso e di utilizzo delle tecnologie e della rete;
  • individuazione delle reti territoriali di supporto alle attività, delle tipologie e dell’entità dei finanziamenti a loro sostegno etc.

Si richiama l'attenzione delle scuole sull’obiettivo finale dell’indagine che è quello di poter supportare, a partire dall’analisi dell’esistente, la progettazione degli interventi promossi in attuazione dei processi di riforma degli studi musicali e una più significativa presenza nelle scuole di attività di fruizione e di produzione musicale, intendendo la musica quale componente fondamentale per la formazione e la crescita dei giovani.

I Dirigenti Scolastici, che sono invitati a collaborare all’iniziativa, avranno cura di sovrintendere alla compilazione del questionario.

La compilazione del questionario avverrà tramite inserimento elettronico dei dati, in una pagina web accessibile direttamente all’indirizzo: www.istruzionemusica.it/td.

Le schede di Indagine Conoscitiva saranno accessibili a partire dal 9 dicembre 2009 e rimarranno disponibili per tutto il periodo necessario per lo svolgimento dell’indagine.

La compilazione della scheda di Indagine Conoscitiva a cura delle istituzione scolastiche statali di ogni ordine e grado dovrà essere completata entro il 20. 02.2010.

Gli esiti dell’indagine saranno presentati in un volume e resi disponibili on-line attraverso l’accesso diretto alla stessa piattaforma di rilevazione. La loro diffusione permetterà a tutte le scuole una riflessione condivisa sulle migliori pratiche educative realizzate in questo ambito e sulle nuove prospettive pedagogiche aperte dalle tecnologie nella didattica musicale. L’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, che ha curato le procedure di informatizzazione della scheda di indagine, supporterà le attività di rilevazione sotto il profilo tecnico per tutta la loro durata.

Tutte le indicazioni per l’accesso e la compilazione della scheda di Indagine Conoscitiva sono riportate nella Guida Operativa in allegato.

IL DIRETTORE GENERALE
Mario G. Dutto

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 03 Dicembre 2009 18:39)

 

PostHeaderIcon 21 dicembre: sciopero della scuola

UIL - TUTTI

Iniziative di mobilitazione della Uil
per il rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici

Dopo il tentativo di conciliazione proclamato lo sciopero per il 21 dicembre del personale della Scuola, dei Ministeri, delle Agenzie Fiscali, dell’Università e Ricerca, dei Conservatori, del Parastato, della Presidenza
del Consiglio dei Ministri e degli Enti minori.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 02 Dicembre 2009 18:35)

 

PostHeaderIcon "Social Network: attenzione agli effetti collaterali"

Amministrazione - scuole

"Social Network: attenzione agli effetti collaterali", è un agile manuale per far riflettere chi usa o vuole entrare in un social network, al fine di farne un uso consapevole.

L’opuscolo, curato dal Garante per la protezione dei dati personali, è disponibile, gratuitamente e fino ad esaurimento, nei principali uffici postali.

L'iniziativa, promossa dal Garante con le Poste italiane, vuole aiutare ad utilizzare i nuovi strumenti di comunicazione e di socializzazione disponibili su internet, senza diventare “prede” e senza mettere a rischio la vita privata e professionale, a causa della sottovalutazione delle norme di utilizzo o di utenti più esperti decisi ad essere “predatori”.

Il materiale può essere visionato o scaricato dal sito del Garante della protezione dei dati personali:

http://www.garanteprivacy.it/garante/navig/jsp/index.jsp

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 30 Marzo 2011 12:44)

 

PostHeaderIcon Convegno per la Scuola dell'Infanzia

Da segnare in agenda - Convegni

QUALITA’ E POLITICHE PER L’INFANZIA

“A Scuola tutti: se ci credo mi impegno"

Pistoia, 10 dicembre 2009

Ultimo aggiornamento (Giovedì 06 Aprile 2017 23:46)

 

PostHeaderIcon Musica da ascoltare 2

Amministrazione - scuole

La nuova proposta di ascolto dai colleghi del gruppo di aggregazione per il tempo libero  <http://www.youtube.com/watch?v=P0WospPZA1Q

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 25 Novembre 2009 23:03)

 

PostHeaderIcon IL RINNOVO DEL CONTRATTO NON PUO' ATTENDERE

UIL - TUTTI

Contratto scuola
Le ragioni della mobilitazione

Di Menna: il rinnovo non può attendere

Ai lavoratori della scuola va assicurato il recupero del potere di acquisto,
la valorizzazione delle professionalità, continuità e stabilità del lavoro.


Al fine di avere, rapidamente risposte concrete – sottolinea Massimo Di Menna – la Uil Scuola insieme alla Confederazione ha deciso iniziative di mobilitazione e l’avvio delle procedure di conciliazione previste dalla legge.

Il Governo, lo scorso 30 aprile, ha sottoscritto un accordo con le organizzazioni sindacali che prevede l’avvio del negoziato per il contratto del triennio 2010 – 2012.

La Uil Scuola, il 30 giugno, ha presentato una piattaforma rivendicativa coerente con i contenuti di tale intesa.

La scuola, settore strategico per lo sviluppo e la coesione, è coinvolta in complessi processi di riforma ed è sottoposta ad una riduzione di risorse conseguente alla manovra finanziaria del Governo.

In tale contesto, è il lavoro del personale che garantisce qualità al sistema scolastico – spiega il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna – mentre continuano a mancare i necessari riconoscimenti.

Il contratto triennale deve garantire il recupero del potere di acquisto e rappresentare opportunità valorizzazione delle professionalità con la certezza di risorse finanziarie specifiche (30% dei risparmi). Il nuovo contratto dovrà individuare istituti normativi innovativi per garantire continuità e stabilità al personale che si trova ad operare in una situazione di grande difficoltà derivante dalla riduzione di organico.

Ad oggi, nonostante l’intesa – precisa il segretario della Uil Scuola - il Governo non ha ancora convocato le organizzazioni sindacali per porre le basi dell’avvio del negoziato.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 06 Aprile 2017 23:45)

 

PostHeaderIcon LA SCUOLA UNISCE L'ITALIA

UIL - TUTTI

VENERDÌ 27 NOVEMBRE 2009

ORE 16 – 19

SALA RIUNIONI “STAZIONE LEOPOLDA

PIAZZA GUERRAZZI – VIA F. DA BUTI

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 17 Dicembre 2009 12:33)

 

PostHeaderIcon IL SIMBOLISMO IN TOSCANA: CONVEGNO A FAUGLIA

Educazione e didattica - Artistica

Il prossimo 4 dicembre, per l'intera giornata, si terrà a Fauglia il convegno "Il Simbolismo in Toscana". Il desiderio dei lpromotori è quello di ordinare i rapporti far le correnti simboliste e idealiste italiane, superando il solo approccio la artistico, per arrivare ad una rilettura interdisciplinare, in grado di farci comprendere la complessità di questa esperienza e le sue connessioni con la musica, la letteratura, la filosofia e il cinema.
Sede delle iniziative saranno le sale del ristrutturando Teatro Comunale, situato accanto al Museo Kienerk che, al termine dei lavori, offriranno a Fauglia un centro polifunzionale con un ampio spazio espositivo.
Gli interventi saranno accompagnati da proiezioni di immagini, da musica e dalla visione del film di Aristide Sartorio Il mistero di Galatea.
Il Convegno su Il Simbolismo in Toscana è organizzato dal Museo Giorgio Kienerk di Fauglia.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 06 Aprile 2017 23:45)

 

PostHeaderIcon Le RSU rafforzano l’azione del sindacato

UIL - ATA

VADEMECUM RSU DOPO L’APPROVAZIONE DEL DECRETO BRUNETTA

L’approvazione del decreto “Brunetta”, introduce:

  • la proroga delle RSU attualmente in carica nelle scuole;
  • la modifica dei comparti di contrattazione e il conseguente allineamento delle elezioni delle RSU della Scuola alle altre categorie del P.I. le cui RSU scadranno nel 2010;

Ultimo aggiornamento (Giovedì 06 Aprile 2017 23:44)

 

PostHeaderIcon Accordo per l’attribuzione della seconda posizione economica

Amministrazione - scuole

Pubblichiamo l'accordo della sequenza contrattuale sottoscritta il 25 luglio 2009.

In data 12 marzo sono stati sottoscritti:l’accordo per l’attribuzione della seconda posizione economica della sequenza contrattuale sottoscritta il 25 luglio 2008 e l’ipotesi di contratto integrativo sui passaggi alle aree superiori.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 06 Aprile 2017 23:44)